Modulistica

Cessazione fornitura

La richiesta di cessazione di un contratto di fornitura, quando un immobile non viene più utilizzato dall’intestatario, è indispensabile per evitare di dover rispondere di consumi effettuati da nuovi eventuali utilizzatori, che possono non aver regolarizzato la loro posizione contrattuale. La disattivazione della fornitura può essere richiesta mediante la compilazione, firma e consegna dell’apposito modulo, corredato dei documenti richiesti:

1) presso uno degli sportelli di Pavia Acque
2) via e-mail o fax allo sportello di riferimento

La cessazione prevede l’intervento tecnico per la piombatura del contatore e viene gestita entro 7 giorni lavorativi dalla presa in carico della richiesta, purché l’utente renda accessibile il locale dove è ubicato il contatore, se non posizionato in spazio pubblico.

Costi

La cessazione non prevede l’addebito di costi di disattivazione, ma solo la bollettazione dei consumi non ancora fatturati alla data di chiusura e la restituzione, al netto di eventuali insolvenze, del deposito cauzionale eventualmente versato.

Questo sito utilizza cookies di tipo tecnico per i quali non è necessario acquisire il consenso. Proseguendo nella navigazione i cookies tecnici verranno utilizzati secondo quanto previsto dal Provvedimento del Garante del 08.05.2014. Per le informazioni sul loro funzionamento leggi la COOKIE POLICY Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close