News

Novità per gli utenti: approvata l’introduzione degli scaglioni di consumo per le utenze domestiche residenti. Possibilità di risparmio per chi evita gli sprechi

Le bollette in arrivo tra la fine di febbraio e il mese di marzo conterranno alcune novità per gli utenti, in particolare per le utenze domestiche residenti.

È del 14 febbraio scorso la delibera del Consiglio Provinciale di Pavia che ha approvato la proposta elaborata dall’ATO, Azienda Speciale Ufficio d’Ambito, con l’introduzione della fatturazione per scaglioni di consumo per tutte le utenze domestiche residenti.
Gli scaglioni sono stati previsti dall’Autorità nazionale di regolazione, l’ARERA, e intendono favorire le utenze numerose e incentivare un uso più attento dell’acqua.
Infatti, con decorrenza 1/1/2018, il consumo di acqua sarà addebitato sulla base di scaglioni a tariffe crescenti, con una prima fascia a tariffa agevolata scontata del 20% rispetto alla tariffa base (rimasta invariata rispetto al 2017). Il calcolo dei consumi per scaglione sarà applicato su base giornaliera, secondo il criterio del consumo pro-die, suddividendo il consumo rilevato per il numero di giorni. Il principio è infatti di agevolare circa 55 litri al giorno per ogni residente.Di fatto questa nuova articolazione tariffaria premierà chi consuma poca acqua, che avrà quindi la possibilità di risparmiare sulla bolletta rispetto a prima dell’introduzione degli scaglioni. La nuova tariffazione, definita pro-capite, terrà inoltre conto del numero effettivo di componenti del nucleo familiare, consentendo di applicare le tariffe in modo più equo e puntuale, in particolare per le utenze numerose.

Poiché l’applicazione degli scaglioni si basa sul consumo individuale dei componenti del nucleo familiare risultante all’anagrafe comunale, l’ARERA ha previsto un periodo transitorio in cui i Gestori, in mancanza di dati puntuali sul numero di residenti, possono adottare, su indicazione dell’Ente d’Ambito, un parametro standard di tre componenti. Nel frattempo, Pavia Acque si sta attivando con i Comuni per recuperare i dati e ha avviato una campagna di raccolta dati (per maggiori dettagli clicca qui), che proseguirà anche nei prossimi mesi con l’invio delle bollette, per acquisire le informazioni sui residenti.

Nelle bollette in emissione nei prossimi due mesi, Pavia Acque effettuerà quindi, per le utenze domestiche residenti, il ricalcolo dei consumi dell’anno 2018, applicando i nuovi scaglioni approvati a metà febbraio. Per le utenze per le quali non disporrà del dato puntuale del numero di residenti, il calcolo avverrà sulla base del parametro standard (tre residenti). Anche per le utenze condominiali, in attesa di effettuare un censimento completo delle tipologie d’uso e del numero dei residenti componenti le utenze sottostanti, si adotterà il parametro standard previsto dall’ARERA.

Per approfondimenti e per consultare il dettaglio delle tariffe 2018-2019 clicca qui.

Questo sito utilizza cookies di tipo tecnico per i quali non è necessario acquisire il consenso. Proseguendo nella navigazione i cookies tecnici verranno utilizzati secondo quanto previsto dal Provvedimento del Garante del 08.05.2014. Per le informazioni sul loro funzionamento leggi la COOKIE POLICY Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close